In questi anni stiamo vivendo in un’era del calcio dove Lionel Messi e Cristiano Ronaldo stanno battendo ogni record possibile. Ciò nonostante, entrambi stanno iniziando a diventare meno essenziali per le loro squadre e nei prossimi 5-10 anni nuovi giocatori diventeranno stelle del calcio mondiale. Non sto parlando di gareth Bale, Neymar e nemmeno di Pogba. No, mi sto riferendo a giocatori ancora più giovani. Questi giovani giocatori hanno ancora bisogno di convincere i loro allenatori e lottare per un posto nella prima squadra. Qui ci sono 5 giocatori pronti ad allenarsi duramente per diventare i prossimi leader nelle rispettive squadre. Con il giusto staff di allenamento e il supporto dei compagni di squadra , questi giovani giocatori possono diventare delle vere stelle del calcio in un futuro non troppo lontano.

 

Tutti loro hanno 20 anni o anche meno e un grande futuro davanti a loro.

 

Renato Sanches

Classe: 1997

Ruolo: centrocampista

Squadra: Bayern Monaco

Questo giovanotto portoghese è la definizione del centrocampista box-to-box. È un giocatore molto versatile che può essere utilizzato ovunque sul campo. Ha qualità difensive di un giocatore come Mascherano e non ha paura di attaccare e segnare bellissimi gol.

Dopo una straordinaria stagione con il Benfica, il gigante della Bundesliga, il Bayern Monaco bussò alla sua porta, così da diventare una delle prossime stelle della squadra bavarese sotto la guida di uno dei migliori allenatori al mondo, Carlo Ancelotti.

L’estate scorsa fu uno degli 11 ad alzare la Coppa dell’Europeo con la nazionale portoghese, diventando il miglior giocatore più giovane del torneo.

Marcus Rashford

Classe: 1997

Ruolo: attaccante

Squadra: Manchester United

 

Da quando è arrivato Wayne Rooney non c’è mai stato un grande entusiasmo per i nuovi giovani giocatori, fino a quando è arrivato Marcus Rashford. Il giovane attaccante si guadagnò un posto nella nazionale inglese per l’Europeo del 2016, segnando al suo debutto con il Manchester United, al suo debutto in Europa League, al suo debutto nel derby contro il Manchester City e nel suo debutto con la nazionale. È il più giovane giocatore del Manchester united ad aver segnato in un campionato europeo, battendo il record che apparteneva a George Best. Sotto la guida di Josè Mourinho, potrebbe diventare uno dei più veloci e più forti attaccanti del futuro.

Kelechi Iheanacho

Classe: 1996

Ruolo: attaccante

Squadra: Manchester City

È passato un po’ di tempo da quando Jay Jay Okocha ha fatto della Nigeria una squadra che mettesse paura all’Africa e al mondo intero. Segnando 7 reti nella sua prima stagione in Premier League, questo ragazzo nigeriano è diventato la prima sostituzione ad ogni partita. Iheanacho è in una fase di apprendimento, dove ogni giorno può vedere Aguero e fare le proprie le sue tecniche.

Sotto la guida di Pep Guardiola al Manchester City può diventare un grande attaccante e segnare parecchi gol.

Ousmane Dembélé

Classe: 1997

Ruolo: centrocampista

Squadra: Borussia Dortmund

Il Borussia Dortmund ha una buona reputazione nel prendere giocatori e aiutarli a farli diventare delle stelle del calcio. Dembélé è uno di questi in cui la società ha investito per il futuro e può diventare uno dei migliori giocatori al mondo. E in questa stagione ha già mostrato alcune delle sue qualità: veloce, agile, forte e con sangue freddo.

Insieme ad Aubameyang e Reus, possono essere uno dei più grandi tridenti del mondo.

Marco Asensio

Classe: 1996

Ruolo: centrocampista

Squadra: Real Madrid

Diventerà uno dei migliori playmaker della prossima generazione. Un piede sinistro perfetto e una visione ampia fanno di lui il numero 10 perfetto che ogni squadra vorrebbe. A solo 21 anni ha segnato uno dei più bei gol visti nel 2016 contro il Siviglia nella Supercoppa europea.

Asensio ha segnato anche al suo debutto nella Liga contro il Real Sociedad.

Sicuramente il Real Madrid e la nazionale spagnola hanno un playmaker per il futuro.

 

Questi giocatori probabilmente saranno negli 11 iniziali nelle prossime stagioni, e ciò che è da notare è sicuramente la loro voglia di lavorare e migliorare per arrivare lontano ed essere tra le stelle del calcio mondiale.